Fri11282014

Last update09:35:22 AM GMT

Back Lavoro Lavoro BetPlus, fra 6 mesi lavoratori a casa? Protesta a Roma

BetPlus, fra 6 mesi lavoratori a casa? Protesta a Roma

Piazza Ss. Apostoli, centro storico di Roma. Davanti alla Prefettura, l’ennesima manifestazione di lavoratori che temono per la perdita del proprio posto di lavoro.

A manifestare tale timore una categoria specifica categoria: quella dei dipendenti della ‘BetPlus’, dedita al controllo della rete telematica delle slot machine. Come spiegano i lavoratori, si tratta di una multinazionale del gioco, con sede legale a Londra e organizzazione stabile in Italia. Il problema è che l’azienda rischia di non vedersi rinnovata la concessione che la abilita all’esercizio a causa di una vicenda giudiziaria di uno dei soci e non per reati attinenti l’attività aziendale. Nostro interlocutore è Salvatore Gullotto. Il quale ci spiega le ragioni del sit-in davanti al palazzo del Governo, in attesa che il Prefetto riceva una delegazione.

“Questo genere di concessione è a cadenza temporale e quindi va rinnovata periodicamente. A tal scopo lo Stato esercita una serie di controlli - tecnici e patrimoniali - su ogni azienda; controlli che prendono in esame anche la storia personale dei loro singoli soci… Nella nostra c’è Francesco Corallo che è rimasto impelagato nella vicenda-Ponzellini (Massimo Ponzellini, ex-presidente della Banca Popolare di Milano e di Impregilo, accusato di aver percepito soldi da Atlantis BpPlus in cambio di 148 milioni di finanziamenti nel 2009-2010 alla concessionaria dei giochi - N.d.R.), il che osta al rinnovo della concessione".

Nel gioco a incastro che si è messo in moto occorre capire quale potrà essere la soluzione ad hoc. Se Corallo uscisse dalla società e vendesse la propria quota, forse potrebbe ciò permettere alla società di continuare a stare sul mercato. Se ne saprà di più nelle prossime ore. Certo è che i dipendenti vanno salvati. In un modo o nell'altro.

E allora il problema dov’è? “Il problema sta tutto nella tempistica. I controlli dei Monopoli di Stato saranno alquanto celeri e noi temiamo che la concessione venga revocata e quindi che tutti noi si perda il posto di lavoro… La concessione in atto scade il 20 marzo prossimo, dopodiché si avrà una proroga di sei mesi e poi stop! Tutti a casa! Non possiamo permettercelo”.

Quanti dipendenti conta la BetPlus? “Trecento solo a Roma. Nelle altre 500 sale sperse sul territorio nazionale lavorano in media sei impiegati per sala… in tutto siamo circa tremila”.

Pensa che sull’esito della vicenda possa pesare l’opinione collettiva sul gioco? A Roma nei giorni scorsi c’è stato clamore su quanto accade nella parte nord della città… “Di fatto c’è solo una cosa: che lo Stato continua a rilasciare licenze e concessioni e a guadagnare! L’anno scorso da tutti i giochi pubblici (slot, scommesse, poker gratta e vinci, etc.) l'Erario ha introitato 10 miliardi, cifra che porta il mercato del gioco a essere il terzo nazionale. BetPlus nel 2012 ha dato allo Stato italiano 1 miliardo di euro, che diventano sei da quanto la società è nata, nel 2004… Ma lo Stato rimane sempre nell’equivoco: basti vedere cosa permette in campo ambientale dove esistono imprese che inquinano e fanno venire il cancro!”.

L’avviso a pagamento sulla stampa nazionale - sotto forma di lettera aperta al Presidente della Repubblica, al ministro del Lavoro, a quello dell’Interno e al prefetto di Roma - la dice tutta sullo stato d’animo dei lavoratori. Per i quali ‘…L’azienda è stata esclusa dal rinnovo della concessione in virtù di un’informativa prefettizia che a nostro avviso non tiene conto dell’assenza di ipotesi di reato nell’attività aziendale, come sancito dalla Cassazione… Anche in considerazione del grave stato di crisi in cui versa il Paese, è necessario valutare ogni decisione che comporterebbe il sacrificio di centina di dipendenti e migliaia di lavoratori nell’indotto’.


Condividi Questo Articolo

Autore di questo Articolo: A. P.

Mostra altri articoli di questo autore

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

I più letti

Ultimi articoli

QrCode per Smartphone


  Sostieni la nostra indipendenza!

Puoi usare anche il nostro Posta Pay
5299 4805 5021 0556

PLMLNS64C18H224S